Legge Giolitti 1908

Legge Giolitti 1908

Condividi

LEGGE GIOLITTI sui “ferri taglienti” (Regio Decreto 8 Novembre 1908, n. 685).

Con la sua promulgazione si delineavano le misure e gli accorgimenti nella fabbricazione di coltelli di libero porto in un periodo in cui le leggi in materia erano divenute sempre più restrittive.

Ciò causò un’ulteriore intoppo nella produzione dei ferri taglienti poiché imponeva nuove limitazioni alla lunghezza dei coltelli che si potevano portare liberamente.

Tale legge danneggiò in particolar modo quei centri specializzati come Frosolone e Scarperia la produzione era in massima parte costituita da coltelli pieghevoli, quasi tutti con punta, destinati ad aree geografiche fortemente dedicate all’agricoltura e alla pastorizia in cui portare il coltello in tasca era consuetudine.

Questa legge permetteva però il porto di un coltello senza punta con lama non più lunga di 4 centimetri (in seguito portato a 6 cm) e di una lunghezza massima complessiva di 20 centimetri.

Nacque così la “mozzetta Giolittiana“, a volte chiamate “Permesso dalla Legge” perché ne riportavano tale dicitura impressa sulla lama.

Condividi
Passione Lame

Leave a Reply